Vitamine, carotenoidi associati a un minor rischio di cataratta

Vitamine, carotenoidi associati a un minor rischio di cataratta.

Un consumo più elevato di alcune vitamine e di carotenoidi è associato ad un minore rischio di cataratta correlata all’età ARC, secondo una meta-analisi di diversi studi di coorte, pubblicata nel giornale American Journal of Clinical Nutrition.

Hong Jiang, del Xi’an Jiaotong University Health Science Center in China, insieme altri ricercatori ha condotto una meta-analisi di studi randomizzati controllati e di coorte, pubblicati nel giugno 2018, per valutare l’associazione tra l’assunzione di vitamine o di carotenoidi e il rischio di cataratta correlata con l’età ARC. Gli autori hanno considerato 8 ricerche randomizzate e 12 studi di coorte.

I ricercatori hanno scoperto un’associazione significativa tra la maggior parte delle vitamine o carotenoidi e la riduzione del rischio di cataratta correlata all’età: vitamina A (rischio relativo [RR], 0,81), vitamina C (RR, 0,8), vitamina E (RR, 0,9) , β-carotene (RR, 0,9) e luteina o zeaxantina (RR, 0,81). Negli studi randomizzati controllati rispetto al placebo, la vitamina E o il β-carotene non riducevano significativamente il rischio di catarratta correlata all’età o ARC.

Negli studi di coorte, il rischio di ARC è diminuito in modo significativo dopo l’assunzione giornaliera di alcune vitamine e carotenoidi, in particolare del 26% per ogni aumento di 10 mg /giorno di luteina o zeaxantina, del 18% per ogni aumento di 500 mg /giorno di vitamina C, dell’8% per ogni aumento di 5 mg / giorno di β-carotene e del 6% per ogni aumento di 5 mg / giorno di vitamina A.

“Se si potesse ritardare di 10 anni l’insorgenza della cataratta correlata all’età ARC, il numero delle persone che necessitano di un’intervento chirurgico potrebbe essere ridotto del 50%”, ha affermato il principale autore, Hong Jiang.

Fonte: Vitamins, carotenoids associated with lower risk for cataract

Studio randomizzato controllato: RCT, dall’inglese randomized controlled trial, un tipo di esperimento scientifico, spesso clinico in cui le persone che partecipano allo studio sono assegnate casualmente al gruppo che riceve il trattamento in esame o a un gruppo che riceve un trattamento standard o placebo come controllo.

Studio di coorte: studio longitudinale osservazionale dei fattori di rischio, in un campione di persone prive di malattia che usa correlazioni per determinare il rischio assoluto di un soggetto di contrarne. (Fonte: Wikipedia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.