Il cioccolato, il tè, il caffè e lo zinco possono proteggere la salute?

Gli scienziati hanno scoperto come proteggersi dallo stress ossidativo.


Image: Colourbox.de

L’invecchiamento e una bassa aspettativa di vita sono causati, almeno in parte, dallo stress ossidativo. Il gruppo di ricercatori guidati dal professore e dottore Ivana Ivanovi-Burmazovi della Cattedra di Chimica Bioinorganica presso la Friedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg (FAU), insieme ad un gruppo di ricerca statunitense, ha scoperto che lo zinco può associarsi ad una struttura polifenolica, aiutando a proteggere l’organismo umano dallo stress ossidativo.

Lo zinco è un minerale che si trova in tracce nel corpo umano ed è molto importante per la salute. I ricercatori della FAU collaboratori del dottore Christian Goldsmith della Auburn University in Alabama, USA, hanno scoperto che lo zinco può dare protezione verso il radicale libero superossido, responsabile dello stress ossidativo, se associato alla struttura idrochinonica presente nei polifenoli del vino, caffè, tè e cioccolato, responsabili del sapore e odore dell’alimento.

Lo zinco attiva i gruppi idrochinonici garantendo una protezione naturale contro il radicale superossido, un sottoprodotto della respirazione delle cellule umane che danneggia le biomolecole proteiche, lipidiche e il genoma umano, responsabile del processo d’invecchiamento e di una serie di malattie come l’infiammazione.

L’idrochinone da solo non è in grado di distruggere il radicale superossido, ma se combinato con lo zinco genera un complesso metallico che imita l’enzima superossido dismutasi (SOD) che protegge il corpo umano dai processi di degradazione causati dall’ossidazione, ad effetto antiossidante, capace di metabolizzare il radicale superossido e prevenire il danno ossidativo nell’ organismo.

Per la prima volta, la funzionalità di questo enzima è stata attivata senza i metalli di transizione redox come il manganese, ferro, rame o nichel che generalmente hanno un effetto antiossidante positivo, ma spesso quando sono in alte quantità  possono causare un’ aumento dello stress ossidativo.

Lo zinco è molto meno tossico dei metalli di transizione per cui renderà possibile in futuro la creazione di nuovi farmaci o integratori con un numero minore di effetti collaterali, inoltre assumere contemporaneamente zinco e composti idrochinoni dal cibo può in modo naturale aumentare la salute dell’organismo. ” In futuro sarà possibile la supplementazione di zinco nel vino, caffè, tè o cioccolato. ”

Fonte: Can chocolate, tea, coffee and zinc help make you more healthy?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.