Proprietà antiossidanti del caffè

il

La caffeina è una sostanza stimolante, agisce sul sistema nervoso centrale diminuendo la funzione dell’adenosina, capace di rallentare l’attività delle cellule nervose. È presente nelle foglie, nei semi o nei frutti di oltre 60 specie di piante, tra cui i chicchi di caffè, foglie di tè e semi di cacao.

Proprietà antiossidanti del caffè.

La caffeina è prodotta dalle piante per neutralizzare l’azione dei parassiti e viene assunta ogni giorno dalle persone attraverso il consumo di caffè, tè e cioccolata, inoltre è presente in alcuni farmaci da banco per contrastare l’affaticamento, in alcuni snack, gomme, gelatine, cialde, marshmallows, bevande analcoliche, commercializzate come rimedio istantaneo per la stanchezza mentale.

La caffeina provoca effetti sia positivi che negativi sulla salute: l’assunzione giornaliera massima di 400 mg (circa 4 o 5 tazze di caffè), sembra non avere effetti negativi. Numerosi studi sulla caffeina hanno dimostrato l’attività di scavenging sui radicali liberi, l’azione sul sistema cardiovascolare e sul sistema nervoso centrale.

I benefici della caffeina interessano la diminuzione dell’appetito, la promozione della perdita di peso, il miglioramento delle prestazioni atletiche e la riduzione del rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, il declino cognitivo, le malattie cardiache, alcuni tumori, ictus e il diabete. L’assunzione elevata di caffeina può peggiorare i sintomi della depressione e dell’ansia, causare o aggravare l’insonnia, essere dannosa in gravidanza, provocare mal di testa, disturbi gastrici, ipertensione e dipendenza .

Lo stress ossidativo è dovuto ad un’ eccessivo accumulo di radicali liberi alchil-ossi, ossidrilici e anione superossido, responsabili di  numerose malattie e dell’ invecchiamento precoce. I radicali liberi ossidano le pareti dei vasi sanguigni, le molecole proteiche, il DNA, i carboidrati e i lipidi della membrana cellulare, modificano l’interazione delle cellule con l’ambiente e la moltiplicazione. Lo stress ossidativo aumenta il rischio di malattie cardiovascolari, cancro e diabete, per cui gli esperti consigliano una dieta con alimenti ricchi di antiossidanti naturali come il miele, oli vegetali, bacche, frutta e verdura .

Il caffè è una delle principali fonti di antiossidanti nella dieta quotidiana. Il livello di attività antiossidante del caffè varia notevolmente in base alla varietà, tostatura e metodo di estrazione.

L’attività antiossidante può essere misurata attraverso tre metodi di analisi: la capacità di assorbimento dei radicali liberi dell’ossigeno, la capacità antiossidante equivalente in Trolox e l’equivalenza di acido gallico con il metodo di Folin-Ciocalteu, ognuno dei quali misura direttamente il grado di ossidazione considerando la variabilità del tempo, la temperatura, la natura della sostanza e la concentrazione degli antiossidanti, inoltre la spettroscopia di risonanza elettronica di spin (ESR) è un mezzo efficace per determinare direttamente il livello dei radicali liberi negli alimenti.

Nello studio i ricercatori hanno valutato l’attività antiossidante dei radicali idrossilici e alchilossi negli estratti di caffè istantaneo usando il metodo spettrofotometrico ESR . I radicali idrossilici e alchilossi sono stati generati da una soluzione di perossido di idrogeno e 2,2′-azobis (2-amidinopropano di cloridrato) esposta all’illuminazione di una lampada ad arco Hg-Xe.

I ricercatori hanno preparato dei campioni da quattro tipologie diverse di caffè istantaneo commercializzate in Giappone, disciolti in acqua calda secondo le istruzioni del produttore. Il campione con due grammi di caffè istantaneo disciolto in 140 ml di acqua calda è stato considerato l’unità di riferimento, gli altri campioni sono stati preparati aggiungendo nella stessa quantità di acqua calda, il caffè istantaneo in concentrazione da 0,25- 4 unità, con aggiunta di una soluzione di fosfato con radicali idrossilici e alchilossi. L’attività antiossidante è stata misurata utilizzando uno spettrometro ESR Bruker X-band (EMX-Plus), dotato di modulazione di campo a 100 kHz. 

L’analisi spettrofotometrica ha rilevato che l’unità di caffè istantaneo mostrava una capacità media di eliminare i radicali di circa 20 volte superiore ai mirtilli con la stessa tecnica di analisi, inoltre l’attività antiossidante aumentava proporzionalmente con l’aumento della concentrazione di caffè fino al raggiungimento della saturazione. 

Il confronto dell’attività antiossidante delle diverse marche di caffè istantaneo ha rivelato che la capacità di eliminare i radicali liberi aumenta con l’aumento del costo e della qualità del caffè, con una migliore attività di scavenging sui radicali liberi idrossilici e alchilossi.

FONTE: Antioxidant Properties of Coffee

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...