L’eccessivo consumo di vitamina A aumenta il rischio di fratture ossee

Consumare troppa vitamina A può ridurre lo spessore osseo, portando ad ossa fragili e deboli soggette a frattura, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Endocrinology.

La ricerca condotta sui roditori ha rilevato che l’assunzione prolungata a livelli equivalenti di 4,5- 13 volte la quantità raccomandata giornaliera per gli adulti RDA, ha causato un’indebolimento delle ossa e suggerisce che le persone dovrebbero prestare attenzione nel sovra-integrare la vitamina A nella dieta.

La vitamina A è essenziale per numerosi processi biologici tra cui la crescita, visione, immunità e funzionamento degli organi, il corpo umano non è in grado di produrla ma una dieta sana che include carne, latticini e verdure, apporta una quantità sufficiente che soddisfa le esigenze nutrizionali della persona. Alcune prove suggeriscono che l’uso degli integratori potrebbe aumentare il rischio di alterazioni ossee.

VITAMINA A

Precedenti studi condotti sui roditori hanno dimostrato che il sovradosaggio a breve termine, equivalente a 13-142 volte la dose giornaliera raccomandata, diminuisce lo spessore osseo e aumenta il rischio di fratture dopo 1-2 settimane, l’attuale ricerca è il primo studio che esamina gli effetti delle quantità più basse di vitamina A, equivalenti a quelle consumate dalle persone con gli integratori per un periodo più lungo.

Il dottore Ulf Lerner e colleghi dell’Accademia Sahl Grenska dell’Università di Goteborg, affermano che i roditori trattati con quantità più base di vitamina A, equivalenti a 4,5-13 volte l’RDA della persona adulta, per un periodo abbastanza lungo, mostravano un’assottigliamento osseo dopo solo 8 giorni, nello studio della durata di 10 settimane.

”Precedenti studi sui roditori hanno dimostrato che la vitamina A diminuisce lo spessore osseo, ma hanno considerato alte dosi,  per un breve periodo di tempo. Nel nostro studio abbiamo dimostrato che le concentrazioni più basse, una condizione più frequente nell’uomo, hanno ridotto lo spessore e la forza delle ossa nei roditori.”

Il dottore Lerner eseguirà ulteriori studi sulla quantità di vitamina A necessaria all’organismo umano, capace di influenzare la crescita ossea indotta dall’esercizio fisico e sulla supplementazione in roditori adulti dove la crescita è cessata come negli anziani.

”L’eccesso del consumo di vitamina A può essere un problema in molte persone che assumono integratori vitaminici e il sovradosaggio potrebbe aumentare il rischio della fragilità ossea nell’uomo, ma sono necessari ulteriori studi, nella maggior parte dei casi, una dieta equilibrata è sufficiente per mantenere il fabbisogno nutrizionale.”

Fonte: Overconsumption of vitamin A may increase bone fracture risk

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...