Un nuovo studio identifica un forte legame tra il disturbo del sonno da apnea e il livello lipidico anormale

Nello studio pubblicato sul giornale Respirology, i ricercatori hanno identificato una forte associazione fra le diverse e gravi forme di sindrome da apnea notturna OSA e il colesterolo totale, livello elevato di colesterolo LDL, trigliceridi alti e colesterolo HDL inferiore. Lo stato lipidico è influenzato dalla posizione geografica, infatti risultano molto elevati i valori del colesterolo totale in Nord Europa, specialmente in Svezia.

L’analisi ha incluso 8592 adulti, senza diagnosi di iperlipidemia, che non assumevano ipolipemizzanti, in diversi paesi europei. ”I nostri dati suggeriscono che l’apnea notturna può avere un’impatto negativo sui livelli di lipidi e in parte possono spiegare l’associazione fra l’apnea nel sonno e un’aumentato rischio di malattie cardiovascolari afferma l’autore dello studio, il dottore Ludger Grote dell’Università di Göteborg, in Svezia. ” Le persone con apnea nel sonno devono tenere sotto controllo attentamente i fattori di rischio cardiovascolari, incluso le iperlipidemie.”

Fonte: Sleep disorder linked with abnormal lipid levels

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...