Nutraceuticabioch.: Fruit d’Or Nutraceuticals dimostra la stabilità dei PAC nella polvere di mirtillo prodotta

L’azienda conferma la stabilità delle proantocianidine (PAC) totali e garantisce il contenuto di almeno il 7% in entrambi i suoi marchi.

Fruit d’Or Nutraceuticals è stata la prima azienda a identificare nei suoi prodotti a base di mirtillo rosso il contenuto di proantocianidine sia solubili che insolubili attraverso diverse tecniche, confermando la stabilità triennale dei PAC totali e garantendo un  contenuto minimo del 7% in entrambi i marchi: Cran d’Or e Cran Naturelle organic.

“La polvere di mirtillo a frutto intero dell’azienda Fruit d’Or mantiene il suo naturale colore rosso brillante per tre anni con una scarsa degradazione del PAC. Nessun altro fornitore di mirtilli a frutta intera può dire questo “, ha dichiarato Stephen Lukawski, CEO di RSSI, consulente di vendita e partner principale per Fruit D’Or Nutraceuticals.

Fruit d’Or è l’unico fornitore di polvere di mirtillo da frutto intero a collegare la sua analisi del 7% di proantocianidine all’attività anti-adesione, attraverso i test della Rutgers University.

“Fruit d’Or ha lavorato molto per stabilire uno standard qualitativo elevato sulle polveri di mirtillo intero e utilizza apparecchiature analitiche avanzate come il Maldi-TOF per l’identificazione e l’autenticazione, il fingerprinting dei polifenoli, gli standard di riferimento aggiornati e i test quantitativi per supportare i suoi studi e gli esiti “, ha spiegato Lukawski. “Attraverso l’identificazione, la standardizzazione e l’autenticazione della polvere di mirtillo iniziali, gli studi clinici possono ora essere ripetuti e convalidati.

“L’azienda ha dimostrato che il dosaggio giornaliero di un grammo di polvere di mirtilli rossi con un minimo di 7% di PAC può aiutare a prevenire la colonizzazione dei batteri patogeni di E. coli, per questo è importante proteggere l’integrità del frutto intero di mirtillo. Come fornitore, facciamo del nostro meglio per prevenire il degrado della PAC utilizzando tecniche all’avanguardia e temperature di essiccazione basse. “se i produttori utilizzano il calore in eccesso nel processo di compressione e incapsulamento o non conservano gli ingredienti correttamente, si potrebbe alterare l’integrità e l’efficacia dei PAC. “Inoltre, l’aggiunta di agenti lubrificanti o altri eccipienti nel processo di produzione potrebbe degradare sia i PAC solubili che quelli insolubili e trasformare il colore del mirtillo dal rosso al marrone. Se le aziende non mostrano il contenuto di PAC sulle etichette e non conducono i test anti-adesione in tempo reale l’efficacia del prodotto finito non è dimostrabile. Si tratta di guadagnare la fiducia dei consumatori attraverso la trasparenza offrendo prodotti di mirtillo sicuri e efficaci.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...