Nutraceuticabioch.: Una dieta ricca di carboidrati integrali da meno probabilità di alterazione della salute orale

Una ricerca sulla salute orale condotta dall’Organizzazione mondiale della sanità OSM ha indicato i carboidrati integrali per la salute orale e consiglia di evitare gli alimenti trasformati, specialmente i dolci.

Il cibo contiene diversi carboidrati amidacei con vari livelli di trasformazione, anche se i ricercatori non hanno trovato nessuna associazione fra amido assunto tramite gli alimenti e la carie, le forme più elaborate di amido aumentano il rischio visto che possono essere scomposte in zuccheri semplici dall’enzima amilasi della saliva.

Altri risultati, anche se basati su pochissimi studi disponibili hanno suggerito un minor rischio di cancro orale se si consuma amido di cereali e la versione integrale offre protezione verso le malattie gengivali.

I risultati provengono dalla revisione dei dati di 33 ricerche condotte sull’amido associato alla salute orale pubblicati sulla rivista Journal of Dental Research. Paul Moynihan, professore di nutrizione e salute orale presso l’Università di Newcastle afferma ” le prove suggeriscono che una dieta con carboidrati integrali ha meno probabilità di danneggiare il cavo orale di quella che contiene amidi trasformati.

Nella revisione sono stati inclusi 33 studi su alimenti che contengono amidi rapidamente digeribili come il pane bianco, cracker, biscotti e torte salate e cibi con amidi digeriti lentamente come i cereali integrali e i legumi, osservando i loro effetti sulla carie dentaria, cancro orale e malattie gengivali (paradontali).

Aggiornamento delle indicazioni OSM sull’assunzione di carboidrati.

L’Organizzazione mondiale della sanità sta aggiornando le linee guida sull’assunzione di carboidrati aggiungendo la valutazione della fibra alimentare e la qualità dell’amido, attualmente raccomanda di ridurre l’apporto di zucchero semplice a meno del 10% delle calorie giornaliere e suggerisce un’ulteriore riduzione a meno del 5% per ottenere ulteriori benefici per la salute.

Gli zuccheri liberi sono aggiunti agli alimenti dal produttore, dal cuoco o dal consumatore, oltre ad essere naturalmente presenti nel miele, sciroppi, succhi e concentrati di frutta.

Il professore Moynihan afferma ”Nonostante una cattiva indicazione sulla eliminazione di carboidrati dalla dieta, la ricchezza di zuccheri nel regime alimentare giornaliero ha un’impatto sulla salute orale a meno che non ci sia una bassa percentuale di zuccheri semplici e carboidrati integrali da pasta, cous cous e pane, la chiave per il consumatore è la ricerca di cereali integrali nelle etichette nutrizionali.

Ci sono ulteriori ricerche OSM sugli effetti dei carboidrati sulla salute, compreso le malattie cardiovascolari, cancro e diabete 2 che saranno di notevole utilità per aggiornare le future linee guida.

Fonte:

Diet rich in whole grain carbohydrates less likely to damage oral health

Effetti dell’amido sulla salute orale: una revisione sistematica per aggiornare le linee guide OSM

Una revisione sistematica per aggiornare le prove sull’effetto dell’amido alimentare totale, sostituire amidi rapidamente digeribili RDS con amidi lentamente digeribili SDS e indicare gli esiti sulla salute orale per aggiornare le linee guida OSM sull’assunzione di carboidrati.

Le fonti dei dati sono MEDLINE, Embase, Cochrane, Database di revisione sistematica, Cochrane Central Register of Controlled Trials, Lilacs e Wanfang, gli studi sono stati comparativi e hanno riportato delle situazioni a diverso contenuto di amido in diete o alimenti e i dati sugli esiti di salute orale relativi alle carie dentali, malattie paradontali e cancro orale.

Sono stati inclusi nella revisione sistematica alcuni studi che riportavano l’assunzione totale di amido dietetico, il cambiamento nel consumo di amido e alcune comparazioni o esposizioni di confronto tra amidi RDS e SDS in alcune diete e alimenti.

La revisione è stata condotta in conformità con le dichiarazioni PRISMA che comprendono report di revisione sistematica e metanalisi e le prove sono state valutate con le linee guida del gruppo di lavoro GRADE da 6.080 articoli di 33 studi di confronto tra l’amido RDS e SDS, 15 studi che hanno valutato la relazione tra i due tipi di amido e la carie dentale, 16 studi che hanno considerato il cancro orale e 2 studi sulla malattia paradontale.

Per l’amido totale sono stati inclusi 23 documenti tra cui 22 riguardavano gli studi di valutazione della carie dentale e gli altri dati indicavano una ricerca sul cancro orale.

La valutazione GRADE indicava bassa evidenza scientifica dalle prove sostenute, suggerendo nessuna associazione tra il consumo totale di amido e il rischio di carie, l’assenza del rischio totale tra amido e cancro orale, la capacità dell’amido RDS di aumentare significativamente il rischio di carie e i dati relativi alla paradontite hanno suggerito un’effetto protettivo degli amidi interi SDS. Le migliori evidenze disponibili suggeriscono che solo l’amido RDS influisce negativamente sulla salute orale.

Fonte:

Effects of Starch on Oral Health: Systematic Review to Inform WHO Guideline

Letture consigliate:

Diet rich in whole grain carbohydrates less likely to damage oral health

Carboidrati raffinati e amido favoriscono la carie e i disturbi gengivali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...