Nutraceuticabioch.: Starbucks eliminerà le cannucce di plastica entro il 2020

L’Azienda utilizza il nuovo coperchio reciclabile e opzioni di materiale alternativo.

La Starbucks Coffee Company ha dichiarato che eliminerà le cannucce di plastica monouso dai suoi oltre 28.000 negozi gestiti e autorizzati dalla società, realizzando un coperchio con materiali alternativi che sarà disponibile in tutti i punti vendita. Starbucks, il più grande rivenditore di alimenti e bevande con questo impegno per la società, prevede di eliminare, oltre 1 miliardo di cannucce di plastica all’anno dai propri punti vendita.

Starbucks ha progettato, sviluppato e prodotto un coperchio senza plastica, che diventerà lo standard per tutte le bevande a base di caffè freddo, tè e caffè espresso. Il coperchio è attualmente disponibile in oltre 8.000 negozi negli Stati Uniti e in Canada per alcune bevande, tra cui Starbucks Draft Nitro e Cold Foam. Il coperchio è anche promosso per le bevande Nitro in altri mercati tra cui Cina, Giappone, Singapore, Tailandia e Vietnam. Inoltre, Starbucks inizierà a offrire cannucce realizzate con materiali alternativi, tra cui carta o plastica compostabile, per bevande Frappuccino, disponibili su richiesta per i clienti che preferiscono o  necessitano di una cannuccia.

“Questa innovazione è importante per raggiungere la nostra aspirazione globale di caffè, servita a tutti i clienti in modo più sostenibile”, ha dichiarato Kevin Johnson, presidente e CEO di Starbucks.

I clienti di Seattle e Vancouver saranno i primi a usare i nuovi coperchi senza cannucce di plastica con tappo disegnato, a partire da questo autunno, con implementazioni graduali negli Stati Uniti e in Canada. Seguirà un lancio globale del coperchio con tappo disegnato iniziando dall’Europa, dai negozi della Francia, dei Paesi Bassi e del Regno Unito, con contemporanea introduzione sul mercato di tazze in carta reciclabile che verranno usate inizialmente in 950 negozi, per promuovere la riutilizzazione.

“L’obiettivo di Starbucks è di eliminare le cannucce di plastica da tutti i negozi, entro il 2020, per affrontare al meglio la sfida dello spreco generale di tutti i materiali”, ha affermato Erin Simon, direttore della ricerca e sviluppo sostenibile e scienza dei materiali al World Wildlife Fund, USA ” Le cannucce di plastica che finiscono nei nostri oceani hanno un effetto devastante sulle specie marine. La nostra ricerca collabora insieme a Starbucks in iniziative di riduzione dei rifiuti come la Next Gen Consortium Cup Challenge e la Cascading Materials Vision del WWF, speriamo che altri seguiranno le loro orme. ”

“La decisione di Starbucks di eliminare gradualmente le cannucce di plastica usa e getta, è un brillante esempio dell’importante ruolo che le aziende possono svolgere per frenare la marea di plastica oceanica. Con otto milioni di tonnellate di plastica che ogni hanno sono riversate nell’oceano, non ci si può permettere di lasciare incontrollate le industrie e i loro rifiuti e siamo grati per la leadership di Starbucks in questo progetto “, afferma Nicholas Mallos, direttore del programma Trash Free Seas di Ocean Conservancy.

Starbucks vanta un’esperienza trentennale nell’impegno sulla sostenibilità ambientale, in tutte le possibili attività, compreso il raggiungimento del 99% di caffè proveniente da coltivazioni etiche. Starbucks ha già impegnato $ 10 milioni per sviluppare e aiutare a immettere sul mercato, una tazza di caffè caldo, completamente riciclabile e compostabile, in collaborazione con Closed Loop Partners e attraverso il Consorzio e la Challenge di NextGen Cup.

Il progetto per eliminare le cannucce di plastica usa e getta sta guadagnando popolarità a livello globale, con i consumatori che mostrano una crescente preoccupazione per l’immissione sempre maggiore di rifiuti nell’ambiente, tra cui le cannucce di plastica. Ecco perché Starbucks include nel suo obiettivo per la sostenibilità, i seguenti punti:

  • Raggiungere il 99% della provenienza etica del caffè venduto;
  • Effettuare delle prove di introduzione nei negozi di vendita delle tazze di carta riusabili, cominciando dalle sedi di Londra e successivamente in altri 950 negozi del Regno Unito dalla fine del mese in corso, per promuovere il riutilizzo delle tazze di caffè vendute;
  • Offrire uno sconto a qualsiasi cliente che porta una tazza o un bicchiere riutilizzabile nei negozi di vendita nelle sedi di tutto il mondo;
  • Le tazze Starbucks contengono il 10% di fibre reciclate già dal 2006, una percentuale che la società prevede di raddoppiare entro il 2022;
  • Aprire oltre 1.500 negozi certificati LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) in 20 mercati, compresi tutti i 50 stati statunitensi e a Puerto Rico, dove ci sono i più grandi distributori di prodotti ecologici del settore.
  • Starbucks acquista i certificati di energia rinnovabile, che attualmente gestiscono il 62% del consumo di elettricità nei punti vendita e a livello globale, l’obiettivo è quello di raggiungere il 100% entro il 2020;
  • Espansione del programma FoodShare che dona cibo invenduto alle banche alimentari in tutto il paese.

Fonti:

Starbucks to Eliminate Plastic Straws by 2020

Letture consigliate:

Starbucks to ban plastics straws in all stores by 2020

Starbucks, addio alle cannucce di plastica dai suoi caffè entro il 2020

Starbucks: addio alle cannucce di plastica dal 2020

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...