Nutraceuticabioch.: Il sonno della madre può influenzare la crescita del bambino, così mostrano le ricerche

Il numero di ore di sonno nelle donne incinte può avere un’impatto sulla salute del bambino in crescita, secondo un nuovo studio condotto dalla University of South Australia. 

Valutando il peso relativo alla nascita, la crescita fetale e il parto pretermine,  i ricercatori hanno identificato quattro aspetti chiave del sonno materno che possono contribuire ai risultati fetali.

Il ricercatore e professore associato UniSa, Jane Warland indica che le ricerche offrono alle future madri e ai medici, importanti informazioni sul sonno e sulle gravidanze, questo studio esamina ciò che non è stato osservato in precedenza sul rapporto tra la salute del feto durante la gravidanza e il sonno materno, mappando le caratteristiche del riposo della madre come l’apnea notturna, la durata o la qualità del sonno e la posizione di riposo.

Gli adulti dormono per 1/3 della loro vita e così il bambino non ancora nato dorme per 1/3 della gestazione, per cui può avere un senso che il sonno del genitore incida sulla salute del feto.

Sappiamo già che dormire sulla schiena in gravidanza provoca un’impatto negativo sulla salute del nascituro, probabilmente perchè si riducono le sostanze nutritive e l’ossigeno dalla placenta.

Attraverso questi studi si è osservato che nelle madri che soffrono di apnea ostruttiva del sonno, sonno corto o di scarsa qualità, ci potrebbe essere un’aumentata probabilità di parto prematuro o aborto.

La scoperta più significativa ha indicato una relazione tra nascita prematura e apnea del sonno materno e ci sono 4-5 studi molto più ampi che mostrano una chiara connessione, gli esiti negativi della nascita sono una realtà in Australia, dove circa il 15% dei neonati necessitano di cure extra alla nascita, 1 bambino nato su 10 è prematuro e si numerano 6 aborti ogni giorno.

L’Assoc Prof Warland indica che prevenire la morte e ridurre i rischi fetali sono le maggiori sfide per la maternità moderna, ” in Australia, il tasso di morte è doppio al pedaggio nazionale”, una situazione invariata da 20 anni e nonostante la prevalenza della mortalità del 40%, la causa rimane sconosciuta, studiando questo aspetto i ricercatori sperano di fornire ai medici e alle famiglie importanti informazioni per salvaguardare la salute e il benessere del bambino non ancora nato e ridurre l’incidenza degli esiti fatali.

Mother’s sleep can impact health of their growing baby, shows research

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...